Valutazione in multiplex di citochine infiammatorie e markers di immunità in pazienti affetti da Sarcoma di Kaposi classico

INTRODUZIONE

La causa primaria del sarcoma di Kaposi (KS) è l'infezione da herpesvirus KS-associata (KSHV, chiamato anche herpesvirus umano 8), ma le perturbazioni del sistema immunitario associate alla comparsa di KS non sono state completamente caratterizzate.

Gli studi caso- controllo condotti in precedenza sulla popolazione Italiana hanno mostrato che il rischio di KS classico è significativamente correlato con l'età avanzata ed il sesso maschile.

Inoltre è stato riscontrato che i casi KS classico differivano dai controlli dalla presenza di varianti geniche di geni coinvolti nella risposta immunitaria [3]; nell’ipersensibilità di tipo ritardato, soprattutto nelle gambe, dove la malattia ha in genere origine [4]; e in risposta delle cellule T ai peptidi KSHV. I casi classici di KS di uno studio caso-controllo condotto in Grecia mostravano livelli sierici di β2-microglobulina e neopterina significativamente elevati, ma l’aumento plasmatico di β2-micro-globulina e neopterina non erano statisticamente significativi tra i casi classici italiani di KS. Altri marcatori plasmatici putativi di immunità o di infiammazione, come i livelli di anticorpi contro il virus di Epstein-Barr e il CD26, CD23, CD30, diedero risultati ambigui.

In questo lavoro gli autori hanno utilizzato un dosaggio in multiplex di marcatori immunitari su siero di pazienti affetti da KS classico e su siero di persone sane per esplorare ulteriormente l'associazione tra perturbazioni immunitarie ed il KS classico.

METODI

Arruolamento Pazienti

Per lo studio dei fattori di richio di KS classico  e dello studio di popolazione confrontato con i controllo sono stati arruolati sono stati arruolati persone da tutta la Sicilia dal luglio 2002 al giugno 2006 [2]. Nel 2009, 44 partecipanti (15 casi e 29 controlli) sono stati richiamati per studi immunologici [4, 5]. L’analisi istopatologica ha confermato che il KS ha avuto esordio dalla cute in tutti i casi (piede / gamba in 14 e sul tronco in 1); 1 caso ha sviluppato un KS metastatico sul braccio. Nove casi attualmente non mostrano lesioni da KS, 3 mostravano 1-2 lesioni, e 3 mostravando circa 20 lesioni [4]. I controlli senza KS sono stati reclutati da turni dei medici all'interno dell'area di studio, con 2 step di selezione randomizzata metodi e confrontadoli per età. Tutti i soggetti hanno firmato il consenso informato e sono risultati negativi per gli anticorpi del virus dell’immunodeficienza umana. L’approvazione etica è stata ottenuta da US National Cancer Institute, l'Università di Palermo, e dal centro di coordinamento. I soggetti sono stati intervistati con un questionario standardizzato per valutare le caratteristiche demografiche, le variabili socio-economiche, la storia medica, e abitudine al fumo. I partecipanti sono stati definiti come fumatori se avessero fumato almeno 1 sigaretta a settimana; altrimenti, erano classificati come non fumatori.

Sierologia

Un campione di sangue è stato coagulato e refrigerato (a circa 4 ° C) fino alla centrifugazione e aliquotato entro 2 ore. Le aliquote di plasma sono state conservate a -80 ° C fino al test. Come riportato in precedenza [2], gli anticorpi KSHV nel plasma sono stati rilevati mediante saggio di  immuno fluorescenza (IFA), eseguito ad una diluizione di 1: 120 con cellule BCBL-1, oltre a un test immuno-enzimatico con la glicoproteina strutturale ricombinante K8.1  ad una diluzione d 1:20 di plasma. I soggetti sono stati considerati KSHV sieropositivo se fossero indotte IFA positività o una densità ottica K8.1 di> 1.2. Pazienti KSHV-sieronegativi erano indotte IFA negatività più un K8.1 densità ottica ≤1.2.

E’ stato usato saggio Luminex basato su biglie (Millipore, Billerica, MA) per misurare i livelli di 71 indicatori, più affini a infiammazione o immunità, basati sulle prestazioni soddisfacenti e sulla riproducibilità nel plasma (rilevabilità, ≥10%; coefficienti di variazione, <20% ) [9]. Le concentrazioni sono state calcolate utilizzando una curva standard a 4 o 5 parametri. I campioni sono stati analizzati in duplicato e media per calcolare le concentrazioni. IL-1RI ha mostrato <10% rilevabilità ed  è stato escluso dall'analisi.

 

 

RISULTATI

Sono stati confrontato i livelli di 59 marcatori plasmatici di immunità e infiammazione ad alta prevalenza, così come la presenza/assenza di 11 marcatori a più bassa prevalenza, in 15 casi di KS classico e 29 controlli senza KS classico. La Distribuzioni dell’età era simil nei casi e controlli e tra i fumatori e non fumatori (dati non riportati). Quattro marcatori hanno mostrato una possibile significatività statitista di associazione con il  KS classico dopo l'aggiustamento per età e abitudine al fumo (Ptrend ≤ 0,05). I livelli mediani di questi marcatori classici associati al KS erano più alti nei casi che nei controlli (Figura 1A), mentre i livelli mediani non differiva tra i fumatori e non fumatori (Figura 1B).

 

I 4 marcatori associati al KS classico sono stati normalizzati per età ed abitudine al fumo, il confronto tra gli OR più alto dei terzili ed il più basso-terzile mostra che: per CXCL10, OR aggiustato, 7.8 (95% CI, 1,0-62,6); SIL-1RII, OR aggiustato, 8,0 (95% CI, 1,2-54,3); SIL-2RA, OR aggiustato, 12,9 (95% CI, 1,3-129,4); e per CCL3, OR aggiustato, 14,4 (95% CI, 1,4-144,7).  La trasformazione dei dati su scala logaritmica mostra che l'associazione con il KS classico è stato più forte con CXCL10 (OR aggiustato, 28.8 / log; Ptrend = .01), seguita da sIL-1RII (OR aggiustato, 21,5 / log; Ptrend = .04), mod-est con CCL3 (OR aggiustato, 1,8 / log; Ptrend = .02), e non significativo con sIL-2RA (OR aggiustato, 1,8 / log; Ptrend = .10).

CONCLUSIONI

Queste osservazioni mostrano che le citochine infiammatorie, in particolare il CXCL10, ha un ruolo nella promozione della neoplasia. La dimensione ristretta dello studio clinico non ha consentito una correlazione con il rischio o la patogenesi di KS.

 

Da  : A Multiplex Panel of Plasma Markers of Immunity and Inammation in Classical Kaposi Sarcoma Peter V. Aka,1 Troy J. Kemp,1 Charles S. Rabkin,1 Meredith S. Shiels,1 Mark N. Polizzotto,2 Carmela Lauria, Francesco Vitale,4 Ligia A. Pinto,1 and James J. Goedert The Journal of Infectious Diseases® 2015;211:226–9

 

Vai al link allegato alla news

 

Torna alle scoperte del mese

 
Contatti

Sede: II Traversa privata T.De Amicis 51 - Napoli - 80142 - NA
Tel: 081.5461320
Fax: 081.5461320
E-mail: info@megamediamedicine.com

Il trattamento dei dati personali sarà regolato dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003.
La sottoscrizione può essere cancellata in qualsiasi momento inviado una mail a info@megamediamedicine.com.