L'effetto paradosso associato all'uso di everolimus nel sarcoma di Kaposi

Alla luce del ruolo rivestito dal pathway di segnalazione PI3K/Akt/mTOR nel Sarcoma di Kaposi, un gruppo di Autori francesi ha somministrato l'everolimus, noto inibitore di mTOR, a undici pazienti affetti da questa patologia alle dosi comunemente impiegate in campo oncologico (10 mg/die) in uno studio di fase II. Di questi 11,  tutti erano affetti dalla forma classica, otto presentavano edema e sette avevano già subito un trattamento sistemico. Questo studio è stato interrotto precocemente, dal momento che otto pazienti hanno mostrato una progressione di malattia, la quale si è manifestata attraverso la comparsa di nuove lesioni, anzichè attraverso il peggioramento di quelle esistenti. Anzi, le lesioni bersaglio hanno nella maggior parte dei casi una regressione nelle dimensioni.

Questo effetto paradosso è stato spiegato dagli Autori ricorrendo al duplice effetto dell'everolimus: antineoplastico e immunosoppressore. Difatti, i valori mediani della carica virale HHV-8 sono più che raddoppiati nel periodo di osservazione dello studio. Il carattere cutaneo delle localizzazioni da sarcoma di Kaposi, ne ha reso facile lo studio immunoistochimico ripetuto nel tempo. Tale studio ha mostrato che l'everolimus ha prodotto un effetto rilevante dal punto di vista biologico a livello delle lesioni, con una diminuzione della espressione della fosfo chinasi S6.

Il profilo di tossicità riscontrato è stato coerente con quello atteso; va rilevato che sei degli undici pazienti arruolati hanno dovuto interrompere il trattamento per tossicità.

Alla luce della pletora di chemioterapici disponibili per il trattamento del sarcoma di Kaposi, è improbabile che l'everolimus, anche considerandone allo stato attuale il costo notevole, possa al momento avere un ruolo decisivo nel trattamento della malattia. Tuttavia, essendo questa una patologia di lunga durata, in cui le opzioni terapeutiche possono esaurirsi, potrebbe essere ragionevole investigare l'associazione dell'everolimus con antivirali specifici contro l'HHV, nell'ipotesi in cui questi ultimi possano contrastare l'effetto immunosoppressivo del farmaco.

 

Vai al link allegato alla news

 

Torna alle scoperte del mese

 
Contatti

Sede: II Traversa privata T.De Amicis 51 - Napoli - 80142 - NA
Tel: 081.5461320
Fax: 081.5461320
E-mail: info@megamediamedicine.com

Il trattamento dei dati personali sarà regolato dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003.
La sottoscrizione può essere cancellata in qualsiasi momento inviado una mail a info@megamediamedicine.com.